Tango di lingue

Tango di lingue

Ci troveremo alla balera o in riva al mare, al solito posto, sarà sui gradini in legno, li mi aspetterai.
Sarai vestita di colori accesi, con un abito leggero che sventola ai tuoi movimenti.
Una musica ci rapisce.
Ti prenderò per mano e allungando la gamba, ti tirerò a me.
Uno sguardo fisso, metto la mano sulla tua schiena e iniziamo a volteggiare.
Il sapore della sera ci avvolge, scivolando nell’intrecciare le gambe, fino a quando ci uniamo in un bacio. Tutto intorno, smette di essere reale. Si opacizzano rumori e musica, mentre a danzare, sono le nostre lingue che ballano in un tango di lingue, fatto di giravolte e scatti improvvisi nello scivolare con grandi abbracci.

ARberto

Precedente Mentre passeggi Successivo Emblematica positiva

Lascia un commento

*